Sessuologia e psicosessuologia: psicoterapia dei disturbi sessuali e consulenza sessuologica

Sises

La sessuologia è una disciplina che riunisce in sé un ampio e vasto ambito dottrinario, in cui confluiscono diverse scienze come la biologia, l’etologia, la medicina, la psicologia, la pedagogia, la sociologia, l’antropologia, ecc.. Questo, in quanto l’oggetto dei suoi studi, la sessualità, è un argomento di competenza multi-disciplinare aperto al contributo che ciascuno può portare sulla base della propria preparazione specifica.

La sessuologia quindi è la disciplina che studia gli aspetti biologici, etologici, medici, psicologici, pedagogici, culturali e sociali della sessualità e il sessuologo è lo studioso che si occupa di sessuologia nei diversi ambiti applicativi del sapere e della ricerca, le cui conoscenze possono anche trovare applicazioni di carattere clinico, terapeutico o anche educativo.

In un'accezione generale, infatti, il termine sessuologo può indicare qualsiasi figura che operi nell'area della sessualità umana e della salute sessuale come l'andrologo o il ginecologo, lo psicologo o lo psicoterapeuta, ma anche l'educatore, il sociologo o l'antropologo del comportamento sessuale.

A livello di senso comune, il sessuologo è riconosciuto come la figura professionale capace ed esperta a cui rivolgersi in caso di problematiche che riguardano la sfera della propria sessualità e in grado in intervenire sulle diverse disfunzionalità che possono ostacolare o rendere difficile una piena espressione della propria vita sessuale.

In verità, a livello legislativo e professionale bisogna dire che si tratta invece di una figura assolutamente in via di definizione e appunto per questa ragione, preferiamo indicare come figura di riferimento per le problematiche psicologiche della sessualità e dei disturbi sessuali, lo psicoterapeuta e la psicoterapia come trattamento, in coerenza anche con quanto deliberato dal Collegio dei professori e ricercatori di ruolo. di Psicologia Clinica delle Università Italiane, i quali hanno indicato tra i tanti ambiti di pertinenza della Psicologia clinica proprio la Psicosessuologia.

Le problematiche della sfera sessuale sottendono sempre, quando siano di origine psicogena e in assenza di correlati organici, aspetti disfunzionali sia di origine individuale e/o della vita di relazione e/o della vita affettiva di coppia. Aspetti che sono assolutamente di competenza della psicologia clinica e della psicoterapia.

La psicoterapia dei disturbi sessuali e delle problematiche relative alla vita sessuale ha come scopo non solo la scomparsa della disfunzione sessuale, ma anche il mantenimento del benessere psicosessuale raggiunto. Il modello teorico su cui si basa la prassi di intervento proposta dalla Società Italiana di Sessuologia ed Educazione sessuale fa riferimento ai modelli psicoterapeutici costruttivisti.

Le diverse tradizioni psicoterapeutiche di tipo costruttivista configurano l’ azione umana e i relativi processi, più o meno problematici, diversi, atipici e disfunzionali, come tentativi di adattamento dell’ organizzazione individuale ai diversi contesti interattivi, siano essi intrapersonali o interpersonali. Attribuendo un ruolo importante a come le persone, in relazione tra loro, costruiscono e possono risolvere le forme espressive del disagio e le loro soluzioni disfunzionali. Le psicoterapie costruttiviste sono caratterizzate da alcuni presupposti comuni che possono essere esemplificati da alcuni affermazioni come:

a) le persone contribuiscono a costruire la teoria su di sé, sugli altri e sul mondo che genera e mantiene i loro problemi;

b) partendo dal sistema di costrutti personali (ossia dal sistema dei significati utilizzati dalla persona per attribuire un senso alle proprie esperienze, generativo del proprio "mal-essere") il terapeuta utilizza procedimenti, tecniche e stratagemmi atti a cambiare una certa teoria emotivo/cognitiva implicita o esplicita (per esempio, le prescrizioni paradossali, le trappole logiche, gli espedienti retorici, la ristrutturazione dei significati e del contesto, l’ approccio narrativo, e altre procedure atte ad indurre un cambiamento nell’ esperienza sintomatica ed emotiva).

 La psicoterapia, quindi, è un termine con cui si indicano quei procedimenti psicologici, gestiti da esperti, in grado di creare un contesto relazionale (quello terapeutico) in cui sia possibile modificare un certo modo di essere, di percepire e di agire, caratterizzato da disagio e da resistenze al cambiamento.

A differenza della psicoterapia dei disturbi sessuali, invece, la consulenza sessuologica si pone come intervento breve, generalmente di poche sedute, ed ha l’obiettivo di chiarire al richiedente elementi che possano fargli vivere meglio la propria sessualità.

La consulenza sessuologica può riguardare temi legati allo sviluppo sessuale dell’età evolutiva, ai rapporti interpersonali in genere, ai problemi della sessualità procreativa o di quella degli anziani, ai problemi di identità sessuale, ai problemi legati all'orientamento sessuale, alla gravidanza, alla sessualità e disabilità, ai metodi contraccettivi, alle malattie sessualmente trasmesse, ecc..

Chi Siamo

Logo centro sessuologia e psicologia interattivamente
Presso il Centro di Psicologia Giuridica – Sessuologia Clinica – Psicoterapia di Padova ricevono i seguenti professionisti... 
Scopri Chi Siamo

Contatti

Per prendere appuntamento o per ricevere informazioni è possibile chiamare direttamente il Responsabile dell'area Consulenza Psicologica.

  • Telefono: 349.8632076

Google +

Dove Siamo

mappas
Il Centro Interattivamente si trova in Galleria Giovanni Berchet, 4  – 35131 Padova.
Scopri dove siamo

Sei qui: Home Articoli psicologia Sessuologia Sessuologia e psicosessuologia: psicoterapia dei disturbi sessuali e consulenza sessuologica